Celio Bordin
come un dialogo (grafico ed acustico) con lo spazio
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle pas-ordinaire
Italia (Italie) 




Nativo del delta del Po, trasferitosi poi a Milano, Celio Bordin è decisamente unico nel panorama artistico legato alla Trash Art.

Nel contesto di un movimento che è associato sempre più spesso alla ricerca artistica autentica ma che si traduce essenzialmente con processi di base elementari, le sculture di Celio si distinguono per l’abilità con cui sono prodotte e per la poesia che emanano.
Celio Bordin va lontano, oltre il riciclaggio per il riciclaggio, ogni oggetto considerato è ridotto fino al relativo materiale di partenza, che ispira poi la creazione di forme completamente nuove.
La selezione del materiale costituisce la base di partenza per qualunque creazione, l’oggetto poi è collocato nello studio per un certo lasso di tempo prima di essere usato, dando tempo all'artista di guardare oltre la sua forma o la sua funzione, mettendo in luce le caratteristiche meno superficiali.
E’ a questo punto, quando il materiale è smontato, che subisce ancora una trasformazione e diventa "una cosa" generalmente evidente all’interno di una parte organica dell’opera d'arte.
La scultura prende forma come se, rispecchiando una condizione della mente, diventasse l'espressione fisica di una tensione, a volte pesante, o tormentata altre volte invece come illuminata da una deliziosa ironia.
Celio Bordin è guidato dalla necessità creativa, più fortemente concettuale e dal piacere estetico, di trasformare lo scarto eliminato dal mondo "civilizzato" (scorie di civilta'), attraverso un dialogo intimo col materiale, in qualcosa totalmente nuovo a cui ispirarsi.
A lungo Celio Bordin ha sperimentato il modo in cui l'oggetto di metallo riceve la luce, ha iniziato in seguito a produrre forme più leggere composte principalmente da plexiglass e da legno sia riciclato che grezzo.
Ha sperimentato contrasti fra materiali di pesi differenti, tra oggetti caldi e freddi, naturali e sintetici, lavorati o allo stato primitivo. Attualmente si concentra sullo studio del dinamismo e la leggerezza della forma, affrontando il tema della scultura come un dialogo (grafico ed acustico) con lo spazio, elevando la scultura dal dipinto; estrudendo la stessa dal piano, in modo da ottenere stupefacenti risultati tridimensionali.


 

galerie principale



galerie sculture



galerie Celio Bordin







participation à événements et projets

du